Blog e News

I fallimenti più famosi e incredibili che hanno portato poi al successo! (Prima parte)

MARTEDÌ 18 GIUGNO 2019 | Lascia un commento
Foto I fallimenti più famosi e incredibili che hanno portato poi al successo! (Prima parte)
Scritto da Stefania Pili

Nella vita, capita a tutti di dover fare i conti con alcune delusioni professionali: una bocciatura, un licenziamento, un’interruzione di un progetto importante. Ognuno di noi si è trovato di fronte a un evento negativo che poi ha scombussolato la nostra esistenza, mettendoci a dura prova. In quei momenti pensiamo che tutto sia finito, perso, che in qualche modo non riusciremo più a recuperare le forze per andare avanti. Poi, però, la vita prosegue e noi, più consci e forti delle nostre possibilità, il più delle volte ci risolleviamo rapidamente, andando incontro a nuove esperienze formative e personali. Non è facile, certo, ma la vita insegna che bisogna tenere duro e che le delusioni, molto spesso, rafforzano il nostro modo di vedere le cose, aiutano a uscire dalla cosiddetta comfort zone, ad assumerci dei rischi, e a esplorare nuovi orizzonti che non pensavamo potessero esistere. Insomma, un nuovo inizio!

 

Consulta anche: “comfort zone: quando la sicurezza è un freno

 

Da un fallimento, quindi, si può rinascere a vita nuova, ma solo se si ha la volontà giusta: occorre il giusto mix di elementi, dalla determinazione, alla grande passione per ciò che si fa, fino a un pizzico di testardaggine. La storia, inoltre, insegna che anche ai più grandi imprenditori, registi, sportivi, scrittori, registi, del passato e del presente, è capitato di cadere e non avere più un briciolo di speranza; ma la stessa storia, ci parla anche della loro tenacia nel realizzare i loro sogni e diventare grandissimi personaggi di successo mondiale. Vediamole insieme.

 

  • Henry Ford a tal proposito disse: “Ogni fallimento è semplicemente un’opportunità per diventare più intelligente”. Sapevate che anche lui ha avuto parecchie difficoltà prima di diventare il grande imprenditore statunitense della Ford Motor Company? Ford, infatti, fondò la sua casa automobilistica nel 1903, e fu il primo a ricreare la famosa catena di montaggio nella produzione di autovetture, invenzione che lo fece diventare un uomo ricco e di successo in tutto il mondo. Prima di ottenere tutto questo, però, dovette scontrarsi con una serie di fallimenti che lo portarono addirittura a essere radiato dall’industria automobilistica. 

 

  • Molti sognano il successo. Secondo me il successo lo si ottiene solo tramite ripetuti fallimenti e introspezioni. Infatti il successo rappresenta l’uno per cento del tuo lavoro, che risulta da un novantanove per cento chiamato fallimento”  - Soichiro Honda, fondatore e presidente della Honda. Quando era solo un giovane studente, era così tanto appassionato di meccanica, che costruì una piccola officina, dove realizzò una fascia elastica a larga tenuta che si adattava precisamente alla testa del pistone. Si presentò alla Toyota con questo progetto ma, al contrario delle aspettative, l’idea fu respinta perché non rispettava gli standard dell’azienda. Si narra fu addirittura deriso. La sorte si accanì duramente anche quando la sua officina fu bombardata ben due volte a causa della guerra: ciò non lo fermò dalla sua idea di migliorare il suo progetto e andare avanti. Oggi Honda Corporation è tra le più potenti aziende automobilistiche al mondo!

 

  • “Avrò fatto undici canestri vincenti sul filo della sirena, e altre diciassette volte a meno di dieci secondi alla fine, ma nella mia carriera ho sbagliato più di 9.000 tiri. Ho perso quasi 300 partite. Per 36 volte i miei compagni si sono affidati a me per il tiro decisivo… e io l’ho sbagliato. Ho fallito tante e tante e tante volte nella mia vita. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto”. Avrete intuito che parliamo del più grande cestista al mondo: Michael Jordan. Lo stesso Jordan che fu scartato dalla squadra di basket del suo liceo, riuscireste a crederci? Ebbene sì, pare proprio che all’epoca non riuscì a esprimere pienamente il suo talento. Ma la sua passione e la voglia di giocare furono talmente potenti che pian piano lo fecero diventare il più grande giocatore di basket al mondo.

 

  • Trasforma le tue ferite in saggezza”: queste le parole della conduttrice più celebre e ricca al mondo, Oprah Winfrey. Sapete cosa le è stato detto agli inizi della sua carriera televisiva? “Inadatta per la tv”, e subito dopo, licenziata senza troppi complimenti. Ebbene sì, anche lei fa parte del club dei fallimenti più illustri. Dopo la sua caduta però, si è rialzata e ha lavorato svariati anni per poi fondare il suo inimitabile programma “The Oprah Winfrey Show”, sui piccoli schermi da più di 25 anni. Un talk che gli americani amano alla follia e che hanno portato Oprah a crearsi perfino un proprio canale televisivo, “Oprah Winfrey Network”, e una rivista “O” che vende milioni di copie ogni mese. Non per niente è considerata la “regina di tutti i media”. Quando in precedenza l’abbiamo definita ricca, non l’abbiamo certo fatto per caso! Oprah è stata proclamata, infatti, la donna afro-americana più ricca del XXI secolo, oltre a essere attualmente una delle donne più potenti dell’intero pianeta.

 

  • “È impossibile vivere senza fallire in qualcosa, a meno che non viviate in modo così prudente da non vivere del tutto. In quel caso, avrete fallito in partenza”. La storia di J. K Rowling è tra le più attuali e, allo stesso tempo,  più sconcertanti. La sua vita è stata un susseguirsi di tragedie sia personali, che professionali. Dalla morte della madre, causata dalla sclerosi multipla, a un matrimonio che negli anni ’90 non funzionò; si ritrovò, di conseguenza, a essere una madre single, disoccupata e depressa. I suoi lavori editoriali furono sempre rispediti al mittente e fu, addirittura, licenziata, perché a quanto pare “sognava a occhi aperti”. Oggi possiamo dire con assoluta certezza che è stato un bene, visto che i suoi libri sono tra i più conosciuti e apprezzati al mondo, nonché tra i più venduti! Grazie alla saga di Harry Potter, nel 2011 si è conquistata perfino un posto in classifica tra le donne più ricche del Regno Unito.

 

Leggi anche: “gli under 30 italiani più influenti in Europa secondo Forbes: un vero e proprio orgoglio nazionale”.

 

 

Siete rimasti a bocca aperta? Appare inverosimile, ma queste sono testimonianze reali di persone che non si sono mai scoraggiate, neanche di fronte alle batoste più insostenibili, e che hanno continuato a lottare e a inseguire i propri sogni. Tutti sono partiti da zero, e da lì nulla li ha sconfitti definitivamente. Non serve certo diventare il miglior giocatore, o rientrare tra gli imprenditori più ricchi e potenti al mondo per poter raggiungere il successo, ognuno ha desideri differenti, serve insistere e non farsi fermare da niente e nessuno. Siamo noi i soli artefici del nostro futuro.

Nelle prossime settimane proseguiremo la rubrica dedicata ai fallimenti famosi che, abbiamo visto, si sono poi dimostrati dei veri e propri successi. Continuate a seguire il nostro Blog per tutti gli aggiornamenti ;) 

LinkedIn
Whatsapp
LASCIA UN COMMENTO
Acconsento al trattamento dei miei dati personali in conformità alle vigenti norme sulla privacy. Dichiaro di aver letto e accettato l'informativa sulla privacy
INVIA COMMENTO