Registrati ed unisciti ai tantissimi lavoratori che stanno già ricevendo contatti dalle aziende
REGISTRATI
Blog e News

Come presentarsi a un Colloquio di Lavoro: Alcuni utili consigli per fare una buona impressione sui recruiters.

DOMENICA 10 MARZO 2019 | Lascia un commento
Foto Come presentarsi a un Colloquio di Lavoro: Alcuni utili consigli per fare una buona impressione sui recruiters.
Scritto da App Lavoro

Prima o poi nella vita arriva il fatidico momento in cui ci si deve presentare a un colloquio di lavoro. Di per se il colloquio dovrebbe essere un momento positivo, poiché si è già superato il primo scoglio del curriculum. Se il selezionatore ci ha contattati dopo la lettura del nostro curriculum, probabilmente si è già fatto un’idea positiva di noi. Tuttavia, spesso, l’ansia e la distrazione possono giocare qualche tiro mancino ed indurci in errore proprio nel momento più cruciale: quello del colloquio. Dunque ecco alcuni brevi consigli su come presentarsi a un colloquio di lavoro:

1. Prima di tutto la Puntualità

Essere puntuali a un colloquio di lavoro è il primo requisito quando si vuole fare una buona impressione sul selezionatore. Ricorda: per un selezionatore la puntualità è sinonimo di affidabilità, cosa non da poco. Prendi tutte le dovute precauzioni per fare in modo di non fare ritardo e se proprio dovessi accorgerti di non farcela ad essere puntuale, avverti in anticipo. Il selezionatore apprezzerà la sincerità e la cortesia.

2. Cura il tuo abbigliamento

Chi ha detto che l’abito non fa il monaco, in questo caso, aveva palesemente torto. Lo sappiamo, un uomo in bermuda potrebbe essere ben più talentuoso di un uomo in giacca e cravatta. Tuttavia il tuo modo di presentarti al colloquio è il tuo biglietto da visita iniziale, ciò che per primo attira l’attenzione. Opta per un look sobrio, privo di eccessi, ma senza rinunciare all’originalità o a qualcosa che metta in mostra la tua personalità.

3. Dimostra Interesse

Interagisci con il tuo interlocutore, poni domande e dimostrati disponibile al dialogo. Questo dimostrerà il tuo reale interesse per quel posto e la tua volontà di far parte dell’azienda e dello staff.

4. Cura il tuo aspetto

A meno che non stiate andando a una festa di Halloweeb, tingere i capelli con tutti i colori dell’arcobaleno o presentarsi con la barba incolta non vi faranno apparire più originali, ma solo trasandati. Chi trascura se stesso spesso trascura anche gli altri...e il lavoro. Dunque prestate particolare attenzione all’ordine e alla pulizia. Ne trarrete sicuramente vantaggio.

5. Arriva preparato

Prima di ogni colloquio sarebbe opportuno informarsi sull’azienda, sulla sua storia, sui servizi che offre e sul mercato nel quale essa opera. Questo potrebbe tornare utile qualora il recruiter ti chiedesse di porre qualche domanda o qualora ti ponesse qualche domanda sul mercato di riferimento. Arrivare al colloquio preparato ti darà un grande vantaggio. Sfruttalo a tuo favore!

Per concludere:

Ricorda sempre di dare del “lei” al tuo interlocutore, salvo indicazioni contrarie da parte sua. Il selezionatore potrebbe porti domande apparentemente assurde, o imprevedibili come “come vedi la tua vita tra 10 anni?”, “che tipo di auto ti piace?”, “cosa sogni per la tua famiglia?”, “sai cosa facciamo qui?”. Sono quesiti banali, ma solo all’apparenza, perchè possono nascondere delle insidie. In queste situazioni la salvezza è data dall’esperienza e la capacità di mantenere il sangue freddo. Prima di rispondere prenditi un secondo, respira e rispondi seguendo la ragione. Andrà bene!

Buon Colloquio!



LinkedIn
Whatsapp
LASCIA UN COMMENTO
Acconsento al trattamento dei miei dati personali in conformità alle vigenti norme sulla privacy. Dichiaro di aver letto e accettato l'informativa sulla privacy
INVIA COMMENTO