Registrati ed unisciti ai tantissimi lavoratori che stanno già ricevendo contatti dalle aziende
REGISTRATI
Blog e News

Cosa fa e come diventare osteopata

VENERDÌ 03 DICEMBRE 2021 | Lascia un commento
Foto Cosa fa e come diventare osteopata
Scritto da Stefania Pili

Descrizione del lavoro da osteopata

L’osteopata è un terapeuta che lavora sul corpo umano tramite un approccio olistico al fine di ristabilire l’equilibrio ottimale sul versante articolare, viscerale e fasciale e stimolare, quindi, i meccanismi di autoregolazione e autoguarigione dell'organismo attraverso massaggi e tecniche manipolative.

Chi si rivolge all'osteopata desidera curare disturbi del sistema muscolo-scheletrico come lombalgie, dolori articolari, tendiniti, contratture, artrosi, mal di schiena e problemi posturali, ernie, dolori da traumi sportivi, ma anche disturbi al sistema neurologico e neurovegetativo, digestivo, genito-urinario, circolatorio e respiratorio.

 

Derivazione di “osteopata”

Osteopata deriva dall'unione di due parole in greco, ossia “osteon” che significa osso e “pathia” sofferenza.

 

Cosa fa l'osteopata - compiti e mansioni

L'osteopata incontra il paziente ed effettua un’anamnesi specifica del suo disturbo principale e dei suoi sintomi tramite un esame posturale e una valutazione dell'apparato locomotore (muscoli, legamenti, ossa ecc.) e palpazione osteopatica, in particolare sulla colonna vertebrale, sul bacino e sulla zona craniosacrale.

L'osteopata prende in carico il paziente secondo un approccio olistico, effettua una visita osteopatica dei pazienti, indaga sulle cause del malessere tramite palpazione osteopatica individuando blocchi e disfunzionalità. Il tutto eseguendo massaggi e manipolazioni (osteo-articolari, cranio-sacrali, miofasciali) e seguendo il paziente durante il trattamento fino alla guarigione.

 

Come diventare osteopata – requisiti e formazione

Occorre frequentare una scuola o un corso di osteopatia dopo il diploma di maturità, o dopo un diploma in Fisioterapia, una laurea in Medicina e Chirurgia, Odontoiatria o un altro diploma in professioni sanitarie.

I corsi per osteopata consentono di apprendere materie scientifiche di base come anatomia, fisiologia, biomeccanica, neurologia e le scienze osteopatiche, sia a livello teorico che pratico e manuale.

La formazione viene poi completata da un periodo di pratica a contatto con i pazienti, sotto la supervisione di un professionista qualificato.

L'osteopata deve inoltre confrontarsi costantemente con i colleghi e aggiornarsi professionalmente tramite corsi, seminari e congressi, anche all’estero.

Competenze dell'osteopata

L'osteopata deve conoscere i principi dell'osteopatia e le tecniche manipolatorie, oltre ad avere competenza nell'effettuare la valutazione e la palpazione osteopatica.

Completano il profilo la predisposizione al contatto umano, doti comunicative, affidabilità e senso di responsabilità, oltre alla capacità di lavorare in team e saper gestire in modo empatico e professionale la relazione con il paziente creando con lui un rapporto di fiducia.

 

Opportunità lavorative e carriera dell'osteopata

Si può iniziare a collaborare con altri professionisti sanitari come fisioterapisti, logopedisti e medici specializzati in ortopedia, pediatria, otorinolaringoiatria, cardiologia e via dicendo.

Con la giusta esperienza per lavorare in autonomia, un osteopata può decidere di aprire un proprio studio di osteopatia o specializzarsi al trattamento di una determinata categoria di pazienti, come in:

  • Osteopatia dello sport anche a livello agonistico;

  • Osteopatia pediatrica, per la cura dei neonati con traumi da parto;

  • Osteopatia ginecologica, per le donne in gravidanza ma anche per il trattamento dei disturbi ginecologici e mestruali;

  • Osteopatia geriatrica, per le persone anziane e la cura delle patologie della terza età.

Ci si può anche specializzare nella cura di disturbi specifici come cefalea, emicrania e mal di testa, o nelle tecniche osteopatiche per prevenire e curare mal di schiena o ernie.

 

Stipendio medio dell'osteopata

Lo stipendio medio è di 2.200 euro netti al mese (circa 44.300 euro lordi all'anno). La retribuzione può partire da uno stipendio minimo di 1.300 euro netti al mese, mentre lo stipendio massimo può superare i 6.500 euro netti al mese.

 

Buoni motivi per lavorare come osteopata

Una professione ideale per chi desidera curare il corpo umano con un approccio olistico, aiutando così le persone a stare meglio.

Il lavoro dell'osteopata è vario e interdisciplinare, con approfondimenti costanti delle tecniche di cura. Ci sono opportunità di impiego in diversi ambiti, sia nel pubblico che nel privato, ma si può esercitare la professione anche in modo autonomo.



LinkedIn
Whatsapp
LASCIA UN COMMENTO
Acconsento al trattamento dei miei dati personali in conformità alle vigenti norme sulla privacy. Dichiaro di aver letto e accettato l'informativa sulla privacy
INVIA COMMENTO