Blog e News

Le nuove professioni del turismo legate al digitale: quali sono e di cosa si occupano

VENERDÌ 21 GIUGNO 2019 | 1 commento
Foto Le nuove professioni del turismo legate al digitale: quali sono e di cosa si occupano
Scritto da Stefania Pili

In un’era caratterizzata da una trasformazione digitale sempre più imponente, si fa sentire, ormai a gran voce, un nuovo modo di concepire il turismo. In tanti considerano questo settore ancora troppo legato a una semplicistica visione di viaggio, hotel e vacanza. Esiste ancora, ovviamente, ma in termini molto più ampi e variegati, che spaziano dall’esperienza in prima persona del viaggiatore, a ciò che può produrre, di conseguenza, il suo soggiorno. Il turista desidera ottenere maggiori informazioni possibili sulla destinazione prescelta, e intende scoprirne tutte le svariate possibilità a disposizione. In poche parole, vuole emozionarsi e vivere appieno la sua vacanza, che sia legata al business o al puro e semplice relax. Per farlo, di conseguenza, non ci si può più esimere dall’utilizzare Internet e le sue infinite risorse.

Pertanto, una struttura turistica o un tour operator, al giorno d’oggi, non può sottrarsi dal promuovere il proprio prodotto turistico e comunicare il proprio valore unico, incrementando il proprio business. In poche parole, ideare e riuscire ad attuare specifiche strategie comunicative. Come? Attraverso validi strumenti digitali che possano raggiungere il target più adeguato, creando contenuti e interazioni di valore.

Ed è grazie a questi strumenti che sono nate, e continuano a nascere, sempre più professioni differenziate che si occupano sopratutto di marketing e comunicazione strategica, andando ad affiancarsi alle già conosciute e affermate occupazioni legate al settore turistico, quali receptionist, addetti alle prenotazioni telefoniche, marketing manager, e così via. Vediamo insieme più nel dettaglio le professioni emergenti nel settore turistico digitale.

 

Potrebbe interessarti anche: “lavori stagionali: quali sono i più richiesti?”

  • Digital Business Analyst: una figura ormai molto ricercata, specialmente all’interno nelle grandi catene alberghiere, che necessitano di dati sempre più aggiornati riguardo i potenziali ospiti da intercettare (nazione di provenienza, età, interessi), per convertirli in clienti e poterli poi fidelizzare nel tempo. Questi dati serviranno a personalizzare l’offerta dei servizi presenti nella struttura, dal lusso al business, dalle famiglie all’eco-sostenibile e via dicendo. Tra i dati più importanti da analizzare vi sono senz’altro quelli relativi al traffico e al rendimento generati dalle campagne pubblicitarie, delle tariffe che hanno riscontrato maggiore successo e dei contenuti maggiormente visitati nel sito, nei social e altri.

 

  • Revenue Manager: una professione sempre più in ascesa, grazie all’abilità di stabilire e condizionare il prezzo di una camera in base a una serie di variabili precise, come il target al quale una struttura si rivolge, il periodo preciso dell’anno, la concorrenza, e le eventuali ricorrenze come concerti, fiere, festività, eventi sportivi e altri fattori imprenscindibili che determinano la tariffa più giusta da applicare.

 

  • Community Manager: un aspetto determinante e fondamentale nell’era digitale è sicuramente la gestione delle comunità virtuali. Un lavoro che va seguito attivamente per poter creare, controllare e potenziare al massimo l’interazione con gli utenti nelle varie piattaforme web, dai social media ai blog, fino ai portali di prenotazione e recensioni. Le parole d’ordine per il Community Manager sono sicuramente organizzazione, diplomazia e capacità di analisi.

 

  • Web Content Specialist: si occupa di produrre contenuti efficaci per siti, blog, social media e newsletter. I contenuti possono essere sia di natura testuale, che multimediale. Indubbiamente, devono essere chiari, originali, specifici per il target di riferimento e di qualità. Per un’attività turistica (agenzia viaggi, tour operator, struttura ricettiva), sono oramai essenziali le descrizioni specifiche dei pacchetti viaggio, delle esperienze da vivere nella destinazione, delle camere di un hotel, b&b e quant’altro, newsletter con offerte, novità ed eventi imminenti. Deve essere anche in grado di scrivere in ottica SEO, ovvero, di inserirsi tra le prime posizioni dei motori di ricerca, in modo da essere trovati e visionati più facilmente.

 

  • Social Media Manager: i social network sono un vero e proprio pilastro di qualsiasi attività, soprattutto turistica. Avere una pagina dedicata, ed essere attivamente presenti nei vari canali, significa maggior coinvolgimento e valore per il brand. Così facendo, non potrà che guadagnarne in autorevolezza ed engagement, nonché in in intercettazione di nuova clientela e fidelizzazione di quella già esistente. Per farlo, c’è assoluto bisogno di continuità e interesse per gli utenti. Inutile aprire profili social e lasciarli abbandonati a se stessi. Serve un piano editoriale preciso, foto e video professionali, analisi dei dati, creazioni di inserzioni a pagamento con gestione del budget a disposizione, capacità di scrittura e di promozione efficace dell'attività e della destinazione di riferimento.

 

  • Channel Manager Specialist: questa figura ha il compito di gestire in tempo reale, attraverso l’utilizzo di un software specifico, le prenotazioni che arrivano dal sito web della struttura, dai portali OTA (Online Travel Agencies come Booking, Expedia e Hotels.com) e altri, prendendo in considerazione disponibilità e tariffe. Così facendo, si ha la possibilità di gestire contemporaneamente più portali e aggiornare velocemente tutti i dati, evitando errori comuni come l’overbooking (quando si accettano prenotazioni oltre l’effettiva disponibilità).

 

  • E-reputation Manager: tra le occupazioni emergenti legate al turismo digitale troviamo l’individuazione e la gestione dei trend più in voga nel web. Si tratta in partica di monitorare e gestire le opinioni degli utenti. Il Reputation Manager conosce perfettamente il contesto aziendale dove opera e sa come giocare in anticipo per poter promuovere e diffondere al meglio il proprio brand. Un esempio fra tutti? Gestire l’immagine aziendale di un hotel, ristorante, attrazione turistica su Tripadvisor e sui vari blog, forum e social network.

 

  • Online Advertiser: al giorno d’oggi, saper creare, gestire e analizzare campagne a pagamento sul web è di primaria importanza per qualsiasi impresa. Il professionista della pubblicità online è specializzato in campagne marketing su Google, Facebook, Instagram e altri. Quanto budget si ha a disposizione? Quanto e quando investire per ottenere dei risultati? A chi voglio rivolgermi? Ovviamente si necessita di grande capacità di analisi e conoscenze tecnico-commerciali.

 

Il settore del marketing digitale turistico è in costante evoluzione; di conseguenza, le figure ricercate sono sempre più richieste. Avere a disposizione queste competenze aumenta sicuramente il livello dell’impresa turistica, andando a intercettare maggiori clienti e godendo di una maggiore reputazione, sia online che offline. Bisogna sapersi distinguere sapientemente, non smettere di studiare, e farsi pian piano un’esperienza nel settore, per poter entrare di diritto in un settore sempre più stimolante e creativo.

 

Leggi anche: “trovare lavoro nell’era digitale: idee e consigli per distinguersi in maniera efficace

LinkedIn
Whatsapp

1 COMMENTO

Sabrina
24 Luglio 2019 @ 14:09
Mi sono già iscritta ma non riesco a entrare per mettere il mio curriculum o almeno vedere i posti di lavoro                                                                                                                                                                                                       
RISPONDI
LASCIA UN COMMENTO
Acconsento al trattamento dei miei dati personali in conformità alle vigenti norme sulla privacy. Dichiaro di aver letto e accettato l'informativa sulla privacy
INVIA COMMENTO