Registrati subito per non perdere nuove offerte di lavoro!
REGISTRATI
Blog e News

Chi sono i nuovi miliardari del 2019? Ecco la nuova classifica firmata Forbes

DOMENICA 22 DICEMBRE 2019 | Lascia un commento
Foto Chi sono i nuovi miliardari del 2019? Ecco la nuova classifica firmata Forbes
Scritto da Stefania Pili

L'anno sta per concludersi ed è quindi tempo di bilanci su ciò che è accaduto nel 2019. In alcuni dei nostri precedenti articoli, abbiamo spesso citato Forbes e le sue celebri classifiche riguardanti i personaggi più di spicco del mondo del lavoro. Oggi abbiamo deciso di parlarvi dei nuovi miliardari del 2019: chi avrà guadagnato di più? In quali settori? E soprattutto... chi?

Secondo Forbes, il 2019 è stato un anno di successo per i nuovi miliardari, nonostante l'instabilità dei mercati azionari e l'eterna lotta commerciale tra Cina e Stati Uniti. L'età di questi nuovi Paperon de' Paperoni si aggira tra i 21 e i 90 anni, personaggi che hanno saputo destreggiarsi in maniera superlativa nel mondo imprenditoriale, e che sono riusciti a superare qualsiasi difficoltà. I settori sono vari, dalla cosmetica al food, dall'abbigliamento all'E-commerce.

 

Leggi anche: “Gli under 30 più influenti in Europa secondo Forbes: un vero e proprio orgoglio nazionale

 

Molti sono delle vere e proprie new entry in questa classifica, alcuni sono diventati self-made, ovvero imprenditori di sé stessi con la trasformazione dei loro prodotti in grandi brand famosi in tutto il mondo; altri hanno creato aziende nel settore del food and beverage, quindi nel settore alimentare, altri ancora sono diventati dei grandi strateghi nel settore del buy and hold (letteralmente compra e tieni), modalità di investimento a lungo termine che consiste nella bassa rotazione di titoli in portafoglio. E le sorprese non finiscono qua. In generale, i nuovi miliardari del 2019 provengono da quattro Paesi e due continenti, e il loro patrimonio netto è dato, per la precisione, al 12 dicembre 2019. Vediamoli uno per uno, nel dettaglio:

 

Tatyana Bakalchuck - patrimonio $1 miliardo – E-commerce – Russia

Ex insegnante di inglese, oggi a capo di Wildberries, il più grande negozio online russo, nato come piccola attività di famiglia nel 2004 e poi trasformatosi come un grande Amazon russo. Tatyana è la seconda donna in Russia a diventare miliardaria dopo Elena Baturina, prima imprenditrice di costruzioni, oggi gestore di una catena di hotel. Wildberries è nato mentre Tayana era in maternità: un periodo nel quale si rende conto di quanto fosse difficile per le madri acquistare vestiti con un neonato a casa. Decide quindi di aprire un negozio online per rivendere i vestiti acquistati da un sito tedesco e, successivamente, accreditandosi per lavorare direttamente con i fornitori. Oggi il suo sito vende 15mila marchi e attira 2 milioni di visitatori al giorno in Russia, Bielorussia, Kazakistan, Armenia e Kirghizistan. Nel 2018, come fondatrice e ceo, ha portato l'azienda a ben 1,9 miliardi di entrate.

 

GT Dave – patrimonio $1 miliardo – kombucha – Stati Uniti

George Thomas è il fondatore di Living Foods, che ha conquistato circa il 40% del mercato statunitense di kombucha, con 275 milioni di dollari di vendite all'anno. GT ha iniziato a produrre e imbottigliare il kombucha a casa dei suoi genitori, dopo il liceo. Il kombucha è una bevanda fermentata a base di tè, originaria della Cina, considerata molto utile per l'equilibrio di stomaco e milza, favorendo i processi digestivi. GT riconosce le grandi potenzialità di questa bevanda e inizia la distribuzione sugli scaffali dei negozi alla fine degli anni '90; oggi ha diversificato le vendite anche con altre bevande, come l'acqua di CBD e il kefir di cocco; a maggio debutta come miliardario della propria azienda, che oggi vale oltre 900 milioni di dollari.

 

Kylie Jenner: - patrimonio $1 miliardo – cosmetica – Stati Uniti

La più piccola delle sorelle Kardashian/Jenner ha sbaragliato tutti con la sua giovane età e la sua Kylie Cosmetics. Kylie, infatti, è la più giovane miliardaria self made all'età di 21 anni. Kyle Cosmetics è nata nel 2015 dalla vendita di un unico prodotto, il kit labbra opachi, al costo di 29 dollari l'uno, che abbina un rossetto liquido e una matita per il contorno labbra. Dopo essere diventato un prodotto virale, a marzo di quest'anno, il suo brand vola a 900 milioni di dollari, grazie anche a un accordo di distribuzione esclusiva con il rivenditore del beauty Ulta. A novembre, Kylie ha accettato di vendere una quota del 51% della sua azienda alla società di profumi e cosmetici Coty Inc. per 600 milioni di dollari, valutando la sua azienda a poco meno di 1,2 miliardi.


 

Consulta anche: “Le 100 donne italiane più influenti secondo Forbes: un tripudio di talento e successo

 

Daniel Lubetzky – patrimonio $1,1 miliardi – KIND Heatlthy Snacks – Stati Uniti

Lubetzky ha fondato la società KIND nel 2004 e, nel 2017, una quota di minoranza di essa è stata acquistata dalla Mars Inc. A ottobre, KIND ha dichiarato di aver acquistato Creative Snacks, Co., produttore di snack nella Carolina del Nord. In molti si chiedono, però, se le barrette prodotte da KIND siano davvero uno snack salutare; alcuni esperti di nutrizione sarebbero scettici a riguardo, sta di fatto che tutto questo ha generato un patrimonio di ben 1,1 miliardi di dollari. L'unica brutta notizia è che Daniel Lubetzky ha dichiarato che Kind, entro la fine dell'anno, avrebbe licenziato il 15% della sua forza lavoro. 

 

Jimmy John Liautaud – patrimonio $1,7 miliardi – sandwich – Stati Uniti

Rimaniamo in tema food per presentare l'impero di Jimmy John Liautaud, che ha aperto il suo primo negozio di sandwich 35 anni fa, grazie a un prestito del padre di 25mila dollari. Nel 2016 ha venduto la maggior parte delle attività con un accordo che ha portato la valutazione della catena a circa 3 miliardi. Soltanto quest'anno è riuscito a entrare in questa prestigiosa classifica, complice anche la vendita della sua partecipazione rimanente nella società a Ispire Brands, catena di ristoranti di cui fa parte anche Roark Capital di Atlanta. 

 

Charles Zhengyao Lu – patrimonio $1,85 miliardi – catena di caffè - Cina

Un impero simil Starbucks, che Lu ha creato dopo aver lavorato nel settore del noleggio auto. Luckin Coffee è una famosa catena di caffè che ha aperto le porte del suo primo negozio nel 2017, e che ora conta più di 3.500 sedi in Cina. A maggio di quest'anno la società è stata anche quotata sul Nasdaq. Lu oggi possiede un quarto dell'azienda e dirige il consiglio di amministrazione, un bel traguardo visto che ha iniziato il percorso come semplice investitore. 

 

Orlando Bravo – patrimonio $3 miliardi – private equity – Stati Uniti

Il primo miliardario portoricano della storia, ex giocatore di tennis e oggi amministratore della società di buyout Thoma Bravo, riguardante i software. Possiede un patrimonio di 39 miliardi di dollari. Dal 2003, la società ha concluso 230 contratti per un valore di oltre 68 miliardi di dollari e a oggi, Forbes stima che tutto il patrimonio valga ben 7 miliardi di dollari.

 

Herbert Wertheim – patrimonio $3,1 miliardi – investimenti – Stati Uniti

Un altro miliardario self made che già da ragazzo mostrava la sua tenacia imprenditoriale. A 17 anni si arruolò nella Marina degli Stati Uniti dopo aver affrontato accuse di assenza ingiustificate a scuola; diventa poi ingegnere della Nasa a Cape Canaveral, dove progetta una macchina automatica per produrre candele di cera d'api da 15 pollici senza gocciolamento. Fonda poi Brain Power Inc., azienda di tinte ottiche per occhiali da vista. Dopo aver guadagnato svariati milioni, ha incanalato i profitti da Brain Power in un portafoglio azionario diversificato, diventando il maggior azionista individuale della società aerospaziale Heico.

 

Anthony von Mandl – patrimonio $3,5 miliardi – alcolici - Canada

Inventore del seltz alcolico White Claw e dell'azienda Mark Anthony Brands, che include White Claw e Hard Lemonade, stimata a 3,5 miliardi di dollari. Ha iniziato la sua attività a 22 anni come importatore e venditore di vini pregiati per poi aprire una pluripremiata azienda vinicola nella Columbia Britannica, Mission Hill Family Estate. Ora possiede cinque cantine e anche il 100% di Mark Anthony Wine & Spirits, un importatore e distributore del Canada. 

 

MacKenzie Bezos – patrimonio $34,4 miliardi – Amazon – Stati Uniti

La quarta donna più ricca al mondo, che ha debuttato nella lista Forbes 400 del 2019 al 15° posto, dopo aver ricevuto la più grande cifra di sempre da un divorzio, precisamente da Jeff Bezos, fondatore di Amazon. Ha così ricevuto il 25% delle azioni Amazon del suo ex marito, con il quale continua a collaborare. MacKenzie è anche scrittrice. 

 

Leggi anche: “Creare una startup innovativa: di cosa si tratta e quali sono i requisiti necessari



LinkedIn
Whatsapp
LASCIA UN COMMENTO
Acconsento al trattamento dei miei dati personali in conformità alle vigenti norme sulla privacy. Dichiaro di aver letto e accettato l'informativa sulla privacy
INVIA COMMENTO